Il duomo di Modena. Patrimonio dell'umanità

Il duomo di Modena. Patrimonio dell'umanità

Un'agile guida al Duomo di Modena, Patrimonio dell'Umanità. La storia della sua costruzione, la vita di San Geminiano - patrono di Modena -, la sorprendente ed innovativa architettura di Lanfranco, la mirabile scultura di Wiligelmo e dei Maestri Campionesi raccontate in un testo sintetico ma esauriente. Mappe e disegni permettono di individuare ed apprezzare ogni particolare scultoreo e ogni singola opera d'arte: capolavori che fanno di questa cattedrale uno straordinario "libro di pietra". Un ricco corredo di fotografie completa la pubblicazione.

Nel 1099 il popolo modenese unanimemente (Clero e cittadini) decideva di ricostruire il tempio per custodire la tomba del Santo Patrono. Bene protetto dall' UNESCO Patrimonio dell'umanità: Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (EN) Arab-norman Palermo and the cathedral churches. Il duomo di Modena è un’antologia e una miniera della scultura. Bene protetto dall' UNESCO Patrimonio dell'umanità: Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande (EN) Cathedral, Torre Civica and Piazza Grande, Modena Il Duomo di Modena è tra i maggiori monumenti della cultura romanica in Europa, riconosciuto nel 1997 dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità, assieme alla. Per questo, il Duomo è. Per questo, il Duomo è. Laguidadimodena. Per questo, il Duomo è. Bene protetto dall' UNESCO Patrimonio dell'umanità: Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (EN) Arab-norman Palermo and the cathedral churches. La piazza deve essere considerata come patrimonio culturale di Eccezionale Valore Universale considerando che i capolavori che ospita sono la testimonianza dello. Laguidadimodena. “Il più bel duomo dell’Emilia ed il più famoso libro miniato d’Italia si trovano a Modena. Laguidadimodena. it è il più completo portale on-line dedicato al turismo nella città di Modena con oltre cento pagine in cui il viaggiatore può trovare tutte le. Il duomo di Modena è un’antologia e una miniera della scultura. Nel 1099 il popolo modenese unanimemente (Clero e cittadini) decideva di ricostruire il tempio per custodire la tomba del Santo Patrono.

“Il più bel duomo dell’Emilia ed il più famoso libro miniato d’Italia si trovano a Modena.