Il «esoro» del santuario di San Vito Lo Capo

Il «esoro» del santuario di San Vito Lo Capo

"Il tesoro del Santuario di San Vito Lo Capo" vuole presentare le molteplici ricchezze di cui quest'antichissimo sacro edificio è custode. Il significato della parola "tesoro" non è ristretto alla sua sola accezione storico artistica che specifica la produzione pittorica, scultore a e di arti decorative ed applicate che si sedimenta nelle chiese di antica fondazione. Il primo "tesoro" che si propone e che sta all'origine degli altri, è la memoria di un martire, Vito, il cui nome è legato a queste terre fin dai tempi del cristianesimo antico. è questa la ricchezza spirituale da cui scaturisce quel "tesoro" materiale che si espliciterà poi in frequentazione devota di fedeli e riconoscimento della specifica sacralità di questo luogo e che esprimerà architettura e decorazioni; interventi artistici, arredi e suppellettili liturgiche; usanze e costumanze devozionali. Il Museo del Santuario di San Vito Lo Capo, istituito il 14 giugno 2011 dal Vescovo di Trapani Francesco Miccichè, ha come suo compito la conservazione di questo "tesoro" perché non vada perduto o disperso.